Blog: http://moltobene.ilcannocchiale.it

Fuori la giornata è troppo bella perchè possa esimermi dall'amarti

- Eee buongiorno, sono Evaristo, potrei parlare con Gaetana?
- Un attimo solo. Gliela passo.

“ I just call. Tu tu tu tu. To say. Tu tu tu tu. I love you. Pa pa pa pa pa pa Siete collegati con la segr…”

- Ciao.
- Ciao. Ma come mai mi chiami in ufficio?
- Perché volevo fare qualcosa di istituzionale… Senti, volevo dirti una cosa.
- Dimmi pure.
- Hai visto che bella giornata fuori?
- Sì, bellissima.
- Ho pensato… Che ne dici di amarmi?
- Evaristo, dai… lo sai. Te l’ho detto… non posso amarti. Io non ti amo. Non ti amo più.
- Ah… ho capito. Va bè, potremmo riprovare domani. Con il brutto tempo.
- Ma no… non dipende dal tempo. Non ti amo a prescindere. Col bel tempo e col brutto tempo.
- Ne sei proprio sicura?
- Abbastanza…
- Ho capito… senti, e se ti dicessi che per riconquistarti mi sono iscritto ad un corso di lotta greco romana?
- Non cambierebbe la situazione.
- Mmm…. Va bè dai, senti, se poi per caso scopri che mi ami ancora, mi avvisi?
- Sì. Ti mando un messaggio.
- Ok. Perfetto. Allora buona giornata.
- Anche a te. Salutami il senior manager per cui hai deciso di lasciarmi.
- Lo farò. Non ti preoccupare. Un bacio.
- Un bacione.


Pubblicato il 19/3/2013 alle 8.33 nella rubrica Forsepoesie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web